Una Fata in cucina

Torta salata zucchine e curcuma

By on 11 giugno 2017

Alcuni giorni fa è stato il 40° compleanno della mia collega Carolina, una splendida donna argentina qui a Torino ormai da molti anni, e in mancanza della sua famiglia ha deciso di festeggiare la ricorrenza con amici e colleghi (categorie che per lo più coincidono) in una splendido pic-nic multiculturale e plurilingue al Parco della Pellerina.

Credo fosse da quando ero bambina che non partecipavo più ad un vero pic-nic, con tovaglie e teli a terra e tanto cibo preparato da ciascuno da condividere in modo così allegro e informale!!! E, grazie anche alla bellissima giornata estiva e al posto scelto, sotto la provvidenziale ombra di grandi alberi ad alto fusto, è stata davvero una splendida esperienza per tutti, single, in coppia, con bimbi più o meno piccoli e con cani di taglie varie.

Sapevo che sabato mattina avrei avuto poco tempo per cucinare, volevo utilizzare prodotti di stagione e fare qualcosa di un pochino diverso dal solito, ma che fosse pratico da portare al parco e facile da mangiare con piatti e posate di plastica o addirittura con le mani, e soprattutto che non contenesse formaggio, visto che Carolina lo detesta in qualsiasi modo… così alla fine ho optato per una torta salata!!!

Torta salata zucchine e curcuma

Torta di zucchine e curcuma

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 1 kg. di zucchine
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di panna da cucina
  • 150 gr. di burro
  • 2 cucchiai di curcuma
  • sale e pepe

 

Come prima cosa, ho fatto sciogliere il burro in una padella ampia e vi ho aggiunto la curcuma e una spolverata di pepe. La curcuma ha moltissime proprietà curative, è innanzitutto un grande antinfiammatorio e serve a regolare i livelli di colesterolo e anche quelli dell’insulina. Quello che purtroppo in tanti non sanno è che, per attivare queste fantastiche caratteristiche della curcumina, è innanzitutto necessario combinarla con dei grassi animali (non è un caso che gli Indiani la usino moltissimo, sempre in combinazione con il ghee, il loro burro chiarificato) e con un pizzico di piperina, il principio attivo del pepe.

Quindi ho lavato e affettato tutte le zucchine, le ho rosolate nel burro speziato, ho regolato con un pizzico di sale e le ho lasciate cuocere a fiamma media coprendole con un coperchio, in modo che il loro stesso liquido ne favorisse la cottura senza rischiare che bruciassero.

Nel frattempo, ho acceso il forno a 210° -il mio è un tradizionale forno a gas statico, per forni ventilati ed elettrici probabilmente dovrete aggiustare temperatura e tempi di cottura- e ho steso il rotolo di pasta sfoglia su una telia. Si trovano in qualsiasi banco frigo, in ogni possibile formato, spessore e ruvidezza… perché impazzire a preparare in casa anche la sfoglia? In questo caso, ho scelto un rotolo di pasta rettangolare e ho usato una telia di quelle “da lasagna”.

Una volta che le zucchine sono risultate cotte, morbide ma non sfatte, ed è evaporata tutta l’acqua (ci sono voluti circa 15 minuti, gli ultimi 2-3 senza coperchio), le ho trasferite nella base di pasta sfoglia. In una ciotola ho lavorato molto velocemente le due uova con la panna e un pizzico di sale. Come ho già detto, non potevo usare formaggi e uova e panna sono un’ottima alternativa per “tenere insieme” la torta. Ho versato rapidamente la crema ottenuta sopra alle zucchine, facendo attenzione che si distribuisse in modo uniforme.

Per concludere, ho ripiegato i bordi eccedenti della pasta su loro stessi verso l’interno e ho infornato per 40 minuti.

Una volta cotta, ho sfornato, tolto la torta dalla telia, l’ho tagliata a quadretti su un tagliere e l’ho reinserita nella telia con tutta la sua base di carta forno, in modo da poterla trasportare agevolmente coperta con un foglio di alluminio, ma già in porzioni facili da prendere anche in una situazione campestre.

Continue Reading